Gru Raimondi flat-top MRT159 al lavoro a Budapest, Ungheria

Una nuova gru topless Raimondi MRT159 è al lavoro in una delle aree storiche più conosciute di Budapest, Ungheria, per la costruzione di un edificio ad uso polifunzionale: Bem Center.

Raimondi Cranes ha recentemente venduto una nuova gru a torre topless MRT159 a Bau-Daru, nota società di noleggio Ungherese, come parte di un progetto di rinnovamento della flotta.

“Abbiamo comprato la nostra prima gru Raimondi nel 2015, una MR99, e da allora il nostro interesse per il produttore Italiano è diventato sempre più forte. Infatti, l’ottimo riscontro sulle macchine dal punto di vista del gruista e della squadra operativa in cantiere è stato talmente positivo che abbiamo deciso di espandere la nostra flotta con ulteriori gru Raimondi. Al momento il nostro parco macchine è composto da 40 gru, di cui 19 Raimondi (includendo anche l’ultima MRT159 acquistata)”, ha detto Szabolcs Nemeth, il direttore generale di Bau Daru.

La MRT159-8ton è già al lavoro con altezza sotto gancio di 44m, lunghezza braccio pari a 55,5m e portata in punta di 2,6ton. Installata in un giorno dalla squadra operativa di Bau-Daru nel Novembre 2021, la gru rimarrà in cantiere approssimativamente per 14 mesi.

“La decisione di noleggiare all’appaltatore questo specifico modello arriva da due caratteristiche principali della MRT159. In primo luogo la gru presenta il miglior diagramma di carico tra le categorie da 150-160tn, fattore che ci ha permesso di superare la concorrenza. La seconda ragione è data dalla natura del cantiere e dalla sua posizione congestionata: avevamo bisogno di una gru che agevolasse le procedure di montaggio. Pertanto, avere una macchina che arrivasse in cantiere con tutte le parti preassemblate ed il giro di funi già preparato era un vantaggio essenziale”, ha spiegato Nemeth.

Il cantiere includerà anche altre due gru Raimondi flat-top: una MRT186 ed una MRT213, il cui montaggio è previsto nelle prossime settimane. Le tre gru solleveranno casseforme, tondini per cemento armato ed elementi in calcestruzzo.

Al termine dei lavori, il Bem Center comprenderà un elegante boutique hotel, uffici moderni, ristoranti raffinati e servizi aggiuntivi attualmente mancanti nell’area circostante.

“Con l’inizio della ripresa economica, l’intento è quello di rafforzare il nostro rapporto col produttore Italiano. Pertanto, negli anni a venire abbiamo intenzione di modernizzare tutta la nostra flotta Raimondi, prestando particolare attenzione a nuovi prodotti, tecnologie e servizi aggiuntivi”, ha concluso Szabolcs.

Vedi anche: Raimondi MRT159, gru a torre topless, partecipa alla costruzione di uno sviluppo residenziale in Romania