Otto gru Raimondi in cantiere per la costruzione di un esclusivo distretto residenziale in uno dei megaprogetti in più importante degli Emirati Arabi Uniti

Ottobre 4, 2022
Notizie

Otto gru Raimondi in cantiere per la costruzione di un esclusivo distretto residenziale in uno dei megaprogetti in più importante degli Emirati Arabi Uniti

Ottobre 4, 2022

Raimondi Middle East ha schierato otto gru per la costruzione di Tiraz, un gruppo di otto edifici residenziali situato all’interno del megaprogetto Aljada a Sharjah, negli Emirati Arabi Uniti.

Due gru brandeggianti Raimondi, cinque gru flattop e una hammer-head sono state impiegate per la realizzazione degli edifici Tiraz, parte del distretto creativo di Aljada.

“Questo ultimo noleggio di macchine rappresenta una pietra miliare nel nostro rapporto con Arada, uno dei più celebri costruttori emiratini. Infatti, con l’installazione di queste aggiuntive otto gru Raimondi, il numero totale di macchine attualmente in funzione in varie aree del progetto ha toccato quota 31. Questo rende Aljada il più grande cantiere della regione in cui siamo conivolti”, ha affermato Wael Hasan, Direttore Commerciale di Raimondi Medio Oriente.

Previste per rimanere in loco per 18 mesi, le gru stanno costruendo un complesso di 920 case, centri benessere, piscine, aree giochi e vari spazi verdi. Gli otto edifici di Tiraz sono a pochi passi dal rinomato Vida Aljada Hotel and Residences, dal Museo del distretto di Naseej e da numerose attività commerciali e di ristorazione.

Le gru, montate dal team di Raimondi Middle East, sono quattro MRT294-16tn, una MRT223-12t, una ER240-28t e due LR213-14t. “Questa è la prima volta che impieghiamo gru brandeggianti per la costruzione della megalopoli di Aljada”, ha aggiunto Hasan, sottolineando il motivo della vasta gamma di macchine in loco.

https://youtube.com/watch?v=CLHY1pvrml8%3Fversion%3D3%26rel%3D1%26showsearch%3D0%26showinfo%3D1%26iv_load_policy%3D1%26fs%3D1%26hl%3Den-US%26autohide%3D2%26wmode%3Dtransparent

“Se le gru a torre Raimondi ci offrono eccellenti capacità di sollevamento, le LR213 ci danno il vantaggio di garantire la continua produttività del cantiere evitando il sorvolo delle proprietà circostanti grazie al raggio di rotazione ridotto”, ha spiegato Hasan. Il posizionamento delle macchine richiedeva una pianificazione strategica considerando anche l’imminente inizio di cantieri adiacenti.

Tutte le gru sono ad altezza libera comprese tra 42m e 48m, e con lunghezze di bracci che variano tra i 43m a 50m.

“Finora, abbiamo aiutato Arada a consegnare 1.483 unità, mentre continuiamo a supportare il costruttore nella realizzazione di altre 6.000 unità in diversi cantieri”, ha concluso.

Vedi anche: Sette gru a torre Raimondi al lavoro per il principale complesso di alloggi per studenti del Medio Oriente